Servizi: TAC DENTALSCAN CONE BEAM

CHE COSA E’

La radiologia dentale è estremamente importante nel campo dell’odontoiatria, perché consente al dentista di comprendere a pieno il quadro anatomo-patologico dell’arcata dentale, così da potere attuare un adeguato piano terapeutico clinico-chirurgico.

L’apparecchio Cone Beam DentalScan è un macchinario di ultimissima generazione che garantisce scansioni ad Alta Risoluzione in 3D, con una bassa esposizione alle radiazioni, risultando dunque particolarmente indicata nei  Pazienti in giovane età.

Il nostro CONE BEAM è inoltre dotato di un modernissimo software, che fornisce l’impronta dentale digitale, utilissima per l’implantologia.

 

PERCHE’ SI FA

Il DentalScan Cone Beam, ad oggi, rappresenta l’unico apparecchio in grado di valutare   la densità ossea delle arcate dentali. Le immagini vengono poi visualizzate su CD in dimensioni reali, permettendo al dentista (anche attraverso specifici programmi software implantologici perfettamente compatibili con i dati contenuti nel nostro CD) di attuare ed ottimizzare l'intervento più consono al caso clinico da trattare.

E’ utile per lo studio del massiccio facciale, in particolare delle arcate dentarie, delle strutture nervose, delle vie aeree e dei seni paranasali, oltre che per la programmazione di interventi di implantologia.

Permette inoltre di valutare il decorso del nervo mandibolare e i rapporti che con lo stesso hanno le radici degli elementi dentali, sia quelli normo posti che quelli mal posti (disodontiasi), nonché i rapporti di eventuali impianti dentari con il decorso dello stesso. Tutto ciò al fine di prevenire lesioni a carico del nervo mandibolare.

 

PRIMA DELL’ESAME

L’esame non necessita di  preparazione, ma di una certa collaborazione del Paziente che dovrà mantenere la posizione impostata dall’Operatore, per tutta la durata dell’esame.

Nonostante l’utilizzo di basse dosi di radiazioni si sconsiglia l’esame alle Signore in gravidanza soprattutto nel primo trimestre (salvo diversa prescrizione specialistica). Si consiglia comunque di non eseguire l’esame se non è possibile escludere con sicurezza uno stato di gravidanza in atto (in tal senso, prima dell’esecuzione dell’esame,  sarà necessario firmare un consenso informato scritto).
Non occorre essere digiuni. 

 

COME SI SVOLGE 

L'esame ha una durata di circa 15 secondi. La procedura è la seguente:

  • L'Operatore, prima dell’esecuzione, sottopone il paziente ad anamnesi e spiega come verrà eseguito l'esame e a cosa serve. Fa inoltre firmare il consenso informato, obbligatorio ai sensi della normativa vigente.

  • il Paziente viene posizionato dall’Operatore e successivamente viene invitato a stare fermo, in piedi, mentre l’apparecchio compie una rotazione singola intorno alla testa, della durata di circa quindici secondi.

  • I dati così acquisiti vengono poi ricostruiti con uno specifico software ed elaborati in un’immagine in 3D ed in ricostruzioni multistrato sul piano frontale e laterale.

 

DOPO L’ESAME

Successivamente all'esecuzione dell’esame non vi è alcuna raccomandazione da osservare: il paziente può tornare a svolgere le sue attività quotidiane senza alcuna limitazione.